Detail

Le mie opere prendono spunto prevalentemente dalla natura e dall'esigenza di creare attraverso un particolare un’immagine nuova del soggetto di partenza. La tela rettangolare diventa uno spazio privo di cornice e di confini dove l’occhio può immaginare una nuova estensione dell’oggetto stesso. Così, alberi come le betulle diventano corpi in movimento e nell’idea di partenza possono essere modulabili per creare un insieme infinito e completamente personalizzabile.

Nei paesaggi invece cerco di togliere tutto ciò che appare superfluo al soggetto che voglio evidenziare rendendo l’immagine minimale. I colori diventano il mezzo per stimolare un impatto visivo che possa raggiungere nell'immediato un coinvolgimento emotivo e sensoriale di colui che osserva.